Google
  Web Alcatraz.it
<< Homepage di Alcatraz.it
3 Settembre 2005 - Il Cacao della domenica
L'arte è l'unica forza in grado di dare speranza all'umanità.


 ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
 Invia questa news ad un amico/a INVIA QUESTA NEWS
 Archivio news ARCHIVIO NEWS
L'arte è l'unica forza in grado di dare speranza all'umanità.
(Manifesto per un movimento artistico in difesa dell'Umanità)

"Oggi una sola cosa mi sembra importante: risvegliare il desiderio verso il lavoro creativo, renderlo un'abitudine e insegnare a superare le difficoltà, che sono nulla a paragone di questo obiettivo per il quale si lotta."
Friedl Dikers-Brandeis mentre era internata nel campo di sterminio di Therensiestadt, dove insegnava a disegnare ai bambini prigionieri.

Abbiamo visto la gente uccidere bambini per scopi politici, economici, religiosi.
Nessuno mai ha ucciso per motivi artistici.
Questa evidenza suggella la superiorità dell'arte.
L'arte si nutre di sensibilità per la vita ed esclude quindi naturalmente la crudeltà.
L'arte è la materializzazione dell'amore.
L'arte è una comunicazione verso gli altri e quindi intrinsecamente solidale.
Generalmente infatti l'artista preferisce che chi fruisce della sua arte sia vivo e, possibilmente, in stato di benessere, in quanto chi ha fame manca di quella rilassatezza psicologica che permette di perdersi nella contemplazione.

Il Movimento per la difesa Artistica dell'Umanità proclama il diritto inalienabile di tutti gli esseri umani alla creazione artistica.
Il lavoro creativo non è un'esigenza limitata ad una categoria di addetti ai lavori ma un bisogno primario dell'individuo.
Oggi l'Umanità possiede le tecnologie che potrebbero trasformare questo pianeta in un luogo meraviglioso dove tutte le persone possono vivere in pace e abbondanza, servite da mirabolanti marchingegni elettromeccanici.
E sono state realizzate centinaia di esperienze sociali vincenti nei campi della cultura, della solidarietà, della condivisione delle risorse.
L'Umanità è tecnicamente e socialmente matura per iniziare a vivere diversamente.
E' possibile che succeda ma non succede perché le persone soffrono di una spaventosa deprivazione culturale, emotiva, etica.

Solo una colossale esplosione di creatività artistica potrà muovere le coscienze e i sensi anestetizzati dei miliardi di zombi che vivono con meno di un'emozione al giorno.

Programma d'azione immediato

L'azione creativa è prima di tutto un atto individuale nel quale le persone esprimono al tempo creatività e professionalità nel dare corpo alla fantasia. Crediamo che la creazione individuale trovi però il suo coronamento nella sinergia con altri atti creativi. Quindi speriamo che nei prossimi anni si sviluppi ogni sorta di esperimento artistico individuale e collettivo.
Muovendoci in questa direzione mettiamo a disposizione le nostre risorse e offriamo la possibilità di connettersi con la costruzione di di un Parco Fantastico (dieci cento mille parchi fantastici), un luogo dove le persone possano sperimentare un altro livello di passione artistica.
Lo spazio che vogliamo trasformare in una istallazione fantastica è costituito da centomila metri quadrati di boschi, pascoli e torrenti dove ognuno potrà creare le proprie istallazioni.

Ma tutti potranno dare il loro contributo alla costruzione di questo Parco Fantastico, anche chi non ha esperienze artistiche particolari. Infatti continueremo a organizzare laboratori durante i quali con cazzuole e pennelli, si lavorerà tutti insieme, appassionatamente alla costruzione delle installazioni.

Daremo così vita a percorsi poetici con testi incisi nelle pietre, sculture, plastici, piste per le biglie, alberi addobbati, strumenti sonori a vento, giochi di specchi e quant'altro la fantasia avrà la magnificenza di ispirare.

Informazioni tecniche
Per partecipare ai laboratori consulta il calendario su www.alcatraz.it, leggi "Questa casa non è un albergo" e prenota.

Ogni autore che vorrà costruire una propria installazione si dovrà occupare di tutto il necessario per realizzare la sua installazione.
Mettiamo a disposizione lo spazio e lo sforzo di comunicazione per far sapere chi e come realizza nuovi elementi utilizzando video e internet.
Ogni autore dovrà però gestirsi un proprio sito autonomamente, noi ci limiteremo a linkarlo.
Non è previsto nessun compenso per l'autore.
Tanto per essere chiari la nostra non è una potente organizzazione, il motore di questa idea siamo noi due e pochi altri amici.

Jacopo Fo
Eleonora Albanese


Link di approfondimento:
A cura di:
La redazione