Ma ci devi proprio andare in vacanza?

Il villaggio organizzato ti stressa, il megacentro di benessere ti angoscia,
l'agriturismo ti annoia, la spiaggia ti fa schifo, la montagna ti stanca,
la città d'arte ti soffoca, il camel trophy ti distrugge, la barca a vela ti fa vomitare...?
Allora leggi: Questa casa non è un albergo!

Una vacanza in un altro mondo

In una vacanza standard scegli un posto dove andare a dormire e poi ti organizzi le giornate. Ad Alcatraz, invece ogni giorno gli eventi ti vengono a cercare, te li trovi già lì. È una vacanza per pigri dinamici, perché non serve muoversi. Risparmi tempo e fatica e le giornate si allungano. Ma non è una cosa tipo villaggio vacanze, dove tutto è preconfezionato, premasticato. Se hai voglia di partecipare a un laboratorio creativo puoi realizzare veramente qualche cosa di completamente diverso. Leggi tutto...

Lo spirito

L'Associazione

Alcatraz è una libera associazione tra cittadini amanti della buona tavola e delle buone maniere. Fondata nel 1981. Affiliata all'ARCI.

  • 400 ettari di verde
  • 350-650 metri di altitudine
  • 150 posti a tavola (cucina biologica e sana)
  • 65 posti letto distribuiti in 5 case di pietra, 1 torre medioevale, 4 bungalow
  • 20 Km di stradine nel bosco
  • piscina grande (m.20x8)
  • piscina riscaldata (34° C) m.8x4
  • campo da calcetto (m.15x30) senza reti alle porte e tanta polvere da mangiare
  • spazio per la pallavolo (in piscina estiva: rete e palla, se non è andata giù nel fiume)
  • parco didattico (percorsi didattici per gruppi scolastici e non)
  • possibilità di percorsi con guide ambientali e animatori
  • sala per convegni e attività m.10x10 (impianto stereo)
  • un bar
  • un bazar di prodotti biologici ed ecologici, t-shirt e gadget

Lo Statuto

La vita è bella ma gli spaghetti sono migliorabili.
La violenza è inutile ma, soprattutto, faticosa.
Se ti danno uno schiaffo cerca di schivarlo.
L'universo adora chi dorme.
L'unione fa la forza, da soli ci si annoia.
Anche le formiche hanno i loro diritti.

Tremano i generali, i re, i grandi capitalisti, gli usurai, i venditori di week end di tristezza, gli assicuratori, i falsi invalidi, i guru piagnoni, i fabbricanti di hamburger cotti con l'olio di balena marcia.
Gli sciamani del comico si sono riuniti durante la luna crescente di giugno, sono arrivati a Alcatraz da tutto il mondo.
Lo scopo è quello di creare un contatto tra tutti noi, che produca un vortice esilarante, in grado di far sghignazzare il mondo.
Ridere è l'unica speranza, la grande magia, la medicina che rende il tuo sistema immunitario tanto brutto, sporco e cattivo che i virus preferiscono andare in vacanza in fonderia piuttosto che incontrarti, che c'hai dei leucociti grossi come lucertole e incazzati come Swarzenegher quando in tintoria gli rovinano i fazzoletti di seta.
Basta con queste religioni patriarcali tutte culto del dolore e divieti sessuoalimentari, torniamo ai culti orgiastici delle antiche religioni matriarcali, quando il ridere era il sacro e il rito era la festa.
Il nostro messaggio è politico, sociale, religioso, artistico: buttate a mare tutte le categorie, l'unica rivoluzione è nel senso del ridicolo. Raccontami una storiella divertente, fammi una gag, una battuta, fammi vedere che hai humor.
Ridere è disinquinante, antiallergico, energetico, geniale, creativo.
Ridere ci rende superiori alle macchine, uguali agli dei.
Ridere smaschera la stupidità, galvanizza la creatività, esagera il sex appeal.

Ridere è magico in modo esagerato!!!

L'universo non è un raffinato sistema per romperti le scatole.
Il disagio di vivere nasce da una serie di qui pro quo.
L'universo ti ama, ma si sono dimenticati di darti il foglietto con le istruzioni. Rimediamo subito:
Diventare Dio in 10 mosse
La comicoterapia salverà il mondo
Cervelli verdi fritti

La Libera Repubblica di Alcatraz

Sabato 25 luglio 2009 alle ore 22 è nata la Libera Repubblica di Alcatraz.

Questa scelta difficile si è resa indispensabile a causa del degrado spaventoso della vita sociale italiana.
Quando andiamo all’estero, con imbarazzo ammettiamo di essere italiani. La gente strabuzza gli occhi e chiede: ma perché avete votato quel vecchio satiro?
Perché fate leggi che aiutano truffatori e imprenditori disonesti?
Perché non capite che bisogna risparmiare energia e sviluppare le fonti rinnovabili?

Ora possiamo dire che non siamo italiani.
La nostra è una repubblica poetica, basata sulla parola d’onore e il rispetto reciproco.

  La bandiera della Libera Repubblica di Alcatraz
  La bandiera della Libera Repubblica di Alcatraz

Una repubblica che ha ridotto del 90% i propri consumi energetici azzerando lo spreco e che produce più energia di quella che consuma.
Abbiamo battuto moneta (il Talento) abbiamo stampato francobolli e passaporti, e centinaia di bandiere che sventoleranno sulla Repubblica e sulle enclavi autonomiste che vorranno aderire in ogni parte del mondo formando una grande federazione di libere repubbliche.
Abbiamo i nostri orti, i nostri canali di informazione, la nostra energia e i nostri cimiteri.
Quindi possiamo proclamare la nostra indipendenza, il nostro essere nazione onirica autonoma: www.repubblicadialcatraz.com
Un baluardo dadaista contro il grigiore di un’Italia che se ne va allegramente a rotoli.

Venti buoni motivi per non venire ad Alcatraz (1990)

1. Alcatraz è un posto orribile.
2. Alcune povere casette di contadini sparse in mezzo a una sconfinata e disordinata escrescenza di cose verdastre tipo giungla.
3. Niente asfalto, niente supermercati, niente night club. Di notte neanche un tram, solo il frastuono dei grilli che non vi lascerà dormire.
4. Il primo centro abitato è a 6 km, il primo cinema a 25 km.
5. E' tutto pieno di cavalli, mosche, scorpioni, tassi, vipere e decine di altri animali selvatici e ignoranti.
6. I cavalli fanno cacche enormi, i ragni disgustose ragnatele e le rane gracidano, gracchiano e scorreggiano.
7. C'è uno straccio di torre medievale che spacciano per romana, ma l'arredamento lascia a desiderare e molto probabilmente finirete in strutture che pomposamente vengono definite "Bungalow", ma sono in realtà carrozzoni per zingari buttati in mezzo alla macchia.
8. Le strade sono fatiscenti, verticali, polverose d'estate, fangose d'inverno.
9. Il maneggio è popolato di ronzini. Orrendi cavalli da tiro di 6 quintali, col pelo da foche che nessun ufficiale della regia cavalleria accetterebbe mai di montare.
10. Il servizio è sommario, tovagliacce dl carta e piattacci da mille lire. Niente cristalli, niente sottopiatti.
11. Il cibo sarà anche sano ma manca di classe: pasta e fagioli, spezzatini, verdure crude e focacce.
12. Da marzo a maggio e da giugno a settembre è pieno di adolescenti vocianti e maleducati.
13. La piscina è gettata in un gola a 1,5 Km dal ristorante.
14. Quando c'è il sole si frigge.
15. Quando c'è brutto tempo si bubbola.
16. Quando c'è tempesta a volte va via la luce.
17. Le giovani coppie in luna di miele possono venire qui a osservare i disastri del mettere al mondo figli. E' pieno di neonati e di nanetti feroci di 2 o 3 anni che sgambettano, cascano rovinosamente e poi si mettono a ululare cercando la mamma.
18. Rischiate di essere divorati dai 4 ferocissimi cani da guardia che odiano i turisti.
19. Insomma un posto dove andare soltanto se il Camel Trophy non vi basta, sperando che i lupi di Gubbio e i coccodrilli non vi divorino come antipasto.
20. E per giunta, se proprio dovete andarci, difficilmente troverete posto, perché il mondo è pieno di pazzi che adorano vivere da trogloditi.

Jacopo Fo

Agriturismo in umbria con alloggi e ristorazione biologica per vacanze. Offerte con pacchetti benessere e piscina.

Google Map - Dove Siamo

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati. Il sito utilizza anche cookie di terze parti a fini statistici. Se accedi a qualunque elemento sopra questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per capire meglio l'uso che facciamo dei cookie leggi la nostra Politica di gestione Privacy..

Accetto i cookie di questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information